Distillazione della grappa

Grappa Le vinacce vengono affumicate con la torba, che è un composto di resti vegetali quali foglie, rami e muschi impregnati d'acqua.

La torba prelevata nei pressi dei laghi di origine vulcanica di Monticchio, quindi ricca di sostanze minerali, viene successivamente essiccata e compattata. Le vinacce di Aglianico del Vulture provengono dalla pressatura soffice di uve raccolte di notte, ed hanno profumi più intensi per effetto delle basse temperature durante le ore notturne. Le vinacce vengono poste su graticci e leggermente affumicate mediante la torba, il tempo di permanenza è molto breve per non eccedere nelle note di affumicatura.

Nella fase successiva di distillazione viene eliminata per evaporazione la “testa” costituita in maggior parte da alcol metilico e la “coda” costituita da sostanze grasse e oleose. Rimane il “cuore” costituito in prevalenza da alcol etilico, da alcoli superiori e sostanze aromatiche riconducibili alle caratteristiche della vinaccia di aglianico del Vulture.

GrappaLa grappa “grezza“ viene invecchiata in piccole botti di rovere per 18 mesi, nelle quali è stato invecchiato in precedenza il vino “Nocte” (prodotto con uve vendemmiate di notte).

La grappa ottenuta ha un grado alcolico molto elevato compreso in media tra i 60 e gli 80 gradi, per ridurre il grado alcolico bisogna diluirla con l’acqua.

L’acqua utilizzata per la diluizione della grappa Nocte viene prelevata da una fonte di acqua minerale nel cuore del Monte Vulture, individuata dopo una serie di analisi di acque prelevate da 12 sorgenti. Abbiamo affidato il processo di distillazione al maestro della distillazione Luciano Brotto.

La grappa “Nocte” viene prodotta unicamente con elementi della nostra terra.

Menu